Monday, November 7, 2011

CAPPELLACCI ALLA TREVIGIANA, GRANNY SMITH E RICOTTA CON SEMI DI PAPAVERO


Per dire che sono i miei primi cappellacci non oso lamentarmi: e' la prima volta che mi cimento nella preparazione e stesura della pasta e sono pienamente soddisfatta del risultato. Non sono amante della perfezione in cucina, anzi, sono fermamente convinta che un piatto rustico rechi con se' un fascino difficilmente raggiungibile da un piatto dall'aspetto impeccabile. 
Ho seguito la ricetta riportata sulla confezione della miscela per pasta fresca del Molino

Ingredienti per 4 

Per la pasta:
500 g di Miscela per Pasta Fresca del Molino
4 uova
1 pizzico di sale 

Per il ripieno:
500 g di insalata trevigiana
250 g di ricotta di pecora
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
20 g di burro
sale q.b.

Per il condimento:
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
20 g di semi di papavero
100 g di ricotta di pecora
200 g di trevigiana
1/2 mela Granny Smith sbucciata, privata del torsolo e tagliata a fettine sottili.
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale q.b.
pepe nero macinato fresco

Pasta:
Versate 500 g di miscela per pasta fresca dentro un insalatiere e formate al centro una cavita' dove metterete le uova e un pizzico di sale. Impastate bene, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo, formate una palla e lasciate riposare per 20 minuti.

Ripieno:
Tagliate la trevigiana a listarelle, fatela appassire con il burro e un pizzico di sale in una padella e saltatela fino a che non si sara' asciugata. Lasciate raffreddare, tritate finemente e unite la ricotta, aggiungete il parmigiano e regolate di sale e pepe.

Condimento:
Anche per il condimento tagliate la trevigiana a listarelle e fatela appassire insieme alla mela con l'olio d'oliva, incorporate la ricotta, salate leggermente e aggiungete i semi di papavero e il pepe nero macinato. 

Tirate la pasta e tagliatela a quadri abbastanza grandi, disponete al centro di ciascuno di essi una noce di ripieno, chiudete a triangolo sigillando con le dita i due lembi...non so nemmeno io come ci sono riuscita!

Cuocete in acqua salata i cappellacci, scolateli e conditeli con la crema di ricotta, trevigiana e semi di papavero e completate, al momento di servire, con una bella spolverata di parmigiano grattugiato fresco.

Con questa ricetta partecipo al contest Sfrutta l'inverno








24 comments:

  1. grazie mille, sono dei cappellacci davvero sfiziosiu, ultimamente ho il pallino della pasta ripiena per cui credo che proverò questa ricetta. un bacio

    ReplyDelete
  2. fantastica ricetta!!! grazie mille....da una appassionata di primi piatti homemade. hai ancora una ricetta salata a disposizione e tre dolci...divertiti...noi ti aspettiamo!!!

    ReplyDelete
  3. Ciao la tua ricetta mi piace un sacco! Li faccio spesso anche io, in realtà i miei sono tortelli, oppure faccio le crespelle con lo stesso ripieno.
    Mi hai fatto venire voglia di rifarli
    per Prossimo week end:)

    Susy

    ReplyDelete
  4. Bella idea quella di abbinare le granny smith con ricotta e semi di papavero (che io adoro!). E poi, nonostante fosse la prima volta che preparavi i cappellacci, mi pare ti siano venuti proprio bene!
    Un bacione, GG ;-)

    ReplyDelete
  5. Ottima pasta....molto interessante! Ciao

    ReplyDelete
  6. Anche io la penso come te sulla rusticità del piatto. Oggi molti cercano la cucina casalinga, rustica che conservi i sapori e i profumi di una volta. Perfetto questo tuo primo piatto!

    ReplyDelete
  7. bella ricetta!
    complimenti e secondo me sono perfetti!
    Brava

    ReplyDelete
  8. Ho dimenticato di dirti:"Oggi il colpo basso l'hai tirato tu con questo bel piatto prima di cena!
    Buona settimana! Nani

    ReplyDelete
  9. eccomi qua ad ammirare questi cappellacci, che buoni Gemma, ne sono rimasti un pò? un bacione e buona serata...

    ReplyDelete
  10. sono dei cappellacci sfiziosissimi ,baci

    ReplyDelete
  11. Che belli, devi essere molto soddisfatta, altrochè!

    ReplyDelete
  12. Molto bella e stuzzicante questa preparazione, brava come sempre!! :)
    Bacioni

    ReplyDelete
  13. grazie stefania! un bacione e buon martedi...qui molto piovoso!

    ReplyDelete
  14. artu', susy e molly, sono riuscita in una impresa che ritenevo al di sopra delle mie possibilita'!

    ReplyDelete
  15. Nani, non posso che condividere...e scusa per il colpo basso...vendetta!!!! baci tesoro

    ReplyDelete
  16. renata, ma anche tu hai un blog? non riesco a visualizzarlo nel profilo!!!

    ReplyDelete
  17. Chiara, ne ho fatti pochi, ma penso che la prossima volta ne faro' una quantita' maggiore e ne surgelero' una parte!

    ReplyDelete
  18. Gio', quando proverai quella miscela dimmelo!!! Baci!

    ReplyDelete
  19. Grazie Tina e Assunta! Un bacione!

    ReplyDelete
  20. Gemma!! ieri ero incasinatissimo sul lavoro e ho latitato e mi stavo per perdere questa squisitezza.. me la sono subito salvata nei preferiti e la voglio rifare..ti faccio sapere.. per fortuna che l'ho vista oggi..
    baci

    ReplyDelete
  21. Ah! Ah! Ah! Grande Gio'. Io sono ultra incasinata oggi invece, tra compiti di mio figlio, studio mio per la preparazione di tre lezioni d'inglese, tutte rigorosamente diversissime l'una dall'altra...AIUTOOOO! Meno male che almeno gli altri due monelli adesso dormono!
    Un bacione!

    ReplyDelete

ALLORA? COSA PENSATE DI QUESTO PIATTO?