Monday, April 2, 2012

LA MIA PRIMA PANADA E UNA NUOVA COLLABORAZIONE


Diciamolo, questa volta ho voluto strafare. Insomma, ho appena imparato a preparare il pane, mica me lo ha ordinato il medico di fare una panada? Eppure, nonostante l'ansia da prestazionee il timore di fallire nell'impresa, il risultato finale mi ha dato grande soddisfazione.
La panada e' un piatto tipico della cucina sarda. Si tratta di una sorta di pane ripieno di carne, il piu' delle volte di agnello, oppure di pesce, molto famosa quella di anguille, o ancora di verdure miste. E' un piatto unico, molto sostanzioso e una volta messo in tavola non necessitera' di altro accompagnamento se non di una bella insalata o delle verdure crude e pinzimonio.
Noi abbiamo offerto ai commensali anche dei formaggi deliziosi che ho ricevuto dal Caseificio Spadi...non potevo esimermi dall'inaugurare la mia nuova speciale collaborazione!






Ingredienti

Per la pasta

300 g di farina 00
1 bicchiere di olio d'oliva (in genere viene utilizzato lo strutto, ma io ho preferito "sgrassare" un poco la preparazione)
acqua tiepida
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino raso di zucchero




Per il ripieno

300 g di petto di pollo tagliato a pezzetti
200 g di pisellini (io ho utilizzato i Primavera Findus) precedentemente scongelati e drenati
3 patate di medie dimensioni pelate e tagliate a dadini
1 spicchio d'aglio intero
2 pomodori secchi tritati
prezzemolo fresco tritato
1 bustina di zafferano
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva 
pepe nero macinato
sale q.b.

Lavorate la farina con l'olio d'oliva, il sale, lo zucchero e acqua tiepida che aggiungerete poco a poco fino ad ottenere un impasto non appiccicoso. Prima di cominciare a tirare la pasta prelevatene una quantita' pari ad una palla da tennis che vi servira' per il coperchio.
Stendete la foglia in uno strato non troppo sottile, cercando di dare una forma il piu' circolare possibile. Disponete la sfoglia su una teglia profonda.
Ora prendete una terrina abbastanza capiente e versatevi gli ingredienti destinati al ripieno. Nel mio caso il petto di pollo tagliato a dadini insieme alle patate, i pisellini, i pomodori secchi, il prezzemolo, lo spicchio d'aglio intero - io l'ho messo con la buccia - bagnate con l'olio d'oliva, salate, aggiungete il pepe, lo zafferano in polvere e mescolate il tutto. Riempite la panada e adagiatevi sopra il coperchio di sfoglia ottenuto dalla stesura della pasta rimanente. Sigillate i bordi del coperchio con quello della base della panada. 
La mia chiusura non e' certo bella come quella eseguita da un professionista, non sapevo come si facesse, ma pazienza, il gusto ha compensato questa mancanza!
Cuocete in forno preriscaldato a 160 gradi per 1 ora.

19 comments:

  1. Fabietta complimenti, mi piace molto l'idea del pollo nella panada. Approvo perchè non amo tanto le versioni agnello, anguilla ecc. Brava, bravissima!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie sorellina, sapevo che ti sarebbe piaciuta!

      Delete
  2. Che splendida ricetta e devo essere sincera non la conoscevo proprio!!!!!!!!!!
    Un bacione cara Gemma e complimenti per la nuova e golosa collaborazione

    ReplyDelete
    Replies
    1. E' un piatto tipico della nostra cucina Renata, che buono!

      Delete
  3. ma che meraviglia mi è tornata la fameeeeee

    ReplyDelete
  4. Non l'ho mai sentito ma da l'aspetto sembra veramente favolosa!

    ReplyDelete
  5. E CHE MERAVIGLIA POI!!! bella la cucina regionale.. sempre bello imparare questo tipo di ricette!!

    ReplyDelete
  6. Che buono!! i miei super complimenti

    ReplyDelete
  7. Buona! Mi piace molto preparata con i piselli!
    Un bacione e buona settimana

    ReplyDelete
  8. Complimenti per la collaborazione, e anche per la riuscita di questo bel piattone! Sai che non avevo mai sentito parlare della panada? Non si finisce mai di imparare!
    Un bacione e buona settimana, GG

    ReplyDelete
  9. Bella ricetta, la tengo in considerazione, ma io ci metterò lo strutto da vera bolognese, ma mi sapresti indicarne il peso?
    Grazie, Sara

    ReplyDelete
  10. la ricetta è ottima,le patate fanno rimanere l'interno bello morbido.
    Mi viene un po' da ridere quando leggo in vari siti che le panadas risalgono al periodo dal popolo nuragico (che non ha lasciato testimonianze scritte purtroppo)? Mi piace pensare che qualcuno abbia trovato una panada fossilizzata !!

    ReplyDelete
  11. Che bella preparazione! Davvero buonissima e poi sai....io ho un debole per la Sardegna!

    ReplyDelete
  12. Carissima, che fame mi hai fatto venire!
    Complimenti per la collaborazione!

    ReplyDelete
  13. Ciao! ma com'è che non ero ancora tra i tuoi followers?!
    complimenti per le ricette...questo piatto sardo dev'essere una delizia!!!

    ReplyDelete
  14. Che bel pane ricco e sostanzioso, non conoscevo questa preparazione sarda, grazie per averla pubblicata! :-)
    Bacioni e complimenti per la nuova collaborazione!

    ReplyDelete
  15. Questa ricetta mi è nuova, deve essere buonissima questa panada!Complimenti per la collaborazione,conosco molto bene questi prodotti, sono ottimi!Grazie per esserti unita ai miei lettori!Ciao

    ReplyDelete
  16. una stupenda ricetta Fabia, me la segno subito! buona settimana santa, un abbraccio...

    ReplyDelete
  17. Io direi che ti è venuta assolutamente perfetta! E' bellissima ed invitante! :)

    ReplyDelete

ALLORA? COSA PENSATE DI QUESTO PIATTO?