Wednesday, December 7, 2011

RADIATORI VERRIGNI AL CAVOLFIORE, SEMI DI PAPAVERO E PECORINO

Chissa' per quanti di voi l'esordio di questo mese e' stato all'insegna del superlavoro. 
Io, tra bimbi, scuola o studio la sera, mattinate di commissioni e impegni relativi all'imminentissimo trasloco, arrivo all'ora di cena stremata e con tanta voglia di trascorrere tempo con mio marito. 
Ecco perche' questa settimana sono stata poco presente sul web. 
A qualcosa bisogna pur rinunciare, e questo qualcosa non e' certo la famiglia, ne' un dopocena di relax e coccole con il proprio compagno, pena la perdita di stabilita', serenita' e un'inevitabile calo nella resa in tutti gli ambiti.
Comunque, chiusa questa parentesi, volevo raccontarvi l'ultima.
Sono ancora incredula. Non so se essere fiera di me per essere riuscita a vincere una delle mie piu' grandi repulsioni alimentari o stupita per come lo spettro alimentare subisca degli ampliamenti e delle modifiche nel tempo.
Ho preparato un primo piatto il cui ingrediente chiave e' il cavolfiore. Come cio' sia successo ancora non mi e' ben chiaro; l'unica cosa che ricordo e' che mentre facevo la spesa, il mio sguardo si e' posato su due graziose "nuvolette candide" che, con occhi virtuali, occhieggiavano ammiccanti nella mia direzione. Con un gesto rapido le ho posate sulla bilancia di Giuseppe, il mio verduraio di fiducia, e le ho acquistate.
E questa e' la storia di due piccolissimi, tenerissimi e irresistibili cavolfiori che un giorno incontrarono dei baldi radiatori...and they lived happily ever after.


Ingredienti per 2

400 g di cavolfiore (per me due piccoli) lavato, privato delle foglie, del gambo e tagliato in  4 parti
100 ml di panna da cucina
80 g di formaggio pecorino fresco grattugiato
1 cucchiaio di semi di papavero
1 spicchio d'aglio vestito
4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
sale q.b.
1 peperoncino piccante intero inciso longitudinalmente


Lessate il cavolfiore in abbondante acqua salata fino a che non diventa morbido. Drenatelo e trasferitelo in una padella con l'olio, il peperoncino e l'aglio. Rosolate per 5 minuti, poi eliminate l'aglio, aggiungete la panna, aggiustate di sale e abbassate la fiamma. A questo punto coprite e lasciate andare per altri 10 minuti. Spegnete il fuoco e con una forchetta schiacciate il cavolo fino a farlo diventare una purea. Scolate i radiatori, trasferiteli nella padella, incorporate il pecorino e i semi di papavero e saltate per un paio di minuti.
Al momento di servire, se gradite un sapore piu' formaggioso, aggiungete dell'altro pecorino grattugiato.
Credetemi se vi dico che ci siamo leccati i baffi!

20 comments:

  1. Non faccio fatica a credere che vi siete leccati i baffi!!! :))
    E la stessa cosa che faccio io quando mi gusto una bella pasta col cavolfiore!!!
    bacioni

    ReplyDelete
  2. io adoro i cavolfiori ... alle volte l'ispirazione porta a mangiare anche cose che di solito non si mangerebbero . Bacionissimi cara e goditi la famiglia che è di sicuro la cosa più importante :-)

    ReplyDelete
  3. Io invece ero molto titubante e mi sono dovuta ricredere!!! Baci a te Assunta!

    ReplyDelete
  4. Pamela, parole verissime. Hai espresso sinteticamente cio' che io ho detto con mille gire di parole! Un bacione cara!

    ReplyDelete
  5. Buonissimi come mi piace questo piatto.. gustosissimo

    ReplyDelete
  6. Io adoro il cavolfiore ma capisco la repulsione se non piace...tuttavia sei riuscita a fare un piatto gustosissimo!!!
    Complimenti
    e hai pienamente ragione ...non c'è niente che valga di più della serenità familiare
    Un bacione

    ReplyDelete
  7. È così buono il cavolfiore..peccato che puzza tutta casa!Ho sentito che un segreto per non che ci sia l'odore scura debole è quello di un batuffolo di cotone imbevuto di alcool sul coperchio..Non ho mai provato!Ottima ricetta mi piace tantissimo!Lolly

    ReplyDelete
  8. Grazie Antonella, era davvero gustoso!

    ReplyDelete
  9. Sono contenta che la pensi come me Renata, la famiglia sopra ogni cosa! Un bacio cara!

    ReplyDelete
  10. Lolly, ma davvero? Guarda che la prossima volta ci provo...speriamo funzioni!!

    ReplyDelete
  11. La pasta è stupenda, il condimento ottimo e cremoso, l'idea dei semini di papavero è molto originale!

    ReplyDelete
  12. Grazie Eli, la pasta Verrigni e' speciale!

    ReplyDelete
  13. Saparunda mi e' piaciuta cosi tanto che la rifaro' ben presto!

    ReplyDelete
  14. Che meraviglia questo piatto!!!Buonissimo, complimenti!

    ReplyDelete
  15. Ottimi con i semi di papavero, bravissima Gemma!!!!

    ReplyDelete
  16. Che meraviglia la tua pasta!!
    Sai che lunedi a mezzogiorno ero sola a casa e mi sono detta: e adesso che si mangia? E dal frigorifero mi puntavano dei cavolfiori + broccoletti al vapore... Li ho guardati e ZAM, fatto un sugo meraviglioso. Non era come il tuo (dato che ho aggiunto anche un paio di cherry per dare un tocco di acidità) ma si difendeva alla grande..
    I tuoi radiatori sono da sballo! :)

    ReplyDelete
  17. Vedo che abbiamo le stesse priorità! Per quanto riguarda i cavolfiori devi svelarmi il segreto, io non sono mai riuscita a farli mangiare a mio marito. Se c'è qualcosa di magico in questi carinissimi radiatori lo scoprirò presto! Buona serata, Babi

    ReplyDelete

ALLORA? COSA PENSATE DI QUESTO PIATTO?